Archivi categoria: Il territorio

Il territorio

Un arcobaleno di storie. Progetto didattico a cura di Guido Conti

Con questo progetto viene esplorato, insieme alle insegnanti e all’editore, nuove possibilità di didattica e apprendimento da parte dei ragazzi, avendo come base vent’anni di esperienza. Quello che è stato organizzato in questa piccola grande scuola di Retorbido, è un progetto pilota capace di coniugare una didattica diversa in grado prima di tutto di mettere insieme scrittura e disegno. Il tutto finalizzato alla realizzazione di un libro che raccogliesse i lavori dei ragazzi. Età di lettura: da 7 anni.

Narrativa. Formato 21x21cm

? pag.

Euro 15

ISBN 978-88-995742-4-6

Breviario laico. Alfabeto minimo per comunità e individui pensanti

È un alfabeto minimo costituito da parole chiave, dalla A alla Z, scritto sullo spunto dei cinquant’anni della Comunità del Carmine, ma non ne fa la storia. È un libro laico perché, pur parlando di una comunità cristiana, rilegge l’esperienza del gruppo attraverso lenti secolari come la psicologia dei gruppi, ma soprattutto l’esperienza diretta dell’autore, che, tra l’altro, ha condizionato la scelta delle parole chiave. Non fa l’apologia della comunità, ma pone delle domande, genera dubbi e, se possibile, invita a riflessioni e critiche. È un libro di opinioni e di sentimenti, i pochi fatti sono sullo sfondo. È destinato a tutti: a coloro che fanno parte della Comunità o a chi ha fatto con essa solo un tratto di cammino, a coloro che l’hanno conosciuta dal di fuori o ne hanno solo sentito parlare.

 Formato 12×17 cm

168 pag.

Euro 12,00

ISBN 978-88-995741-4-7

Incontri nell’aula 18. Due antologie di racconti in un unico libro

Per un intero anno scolastico, insieme allo scrittore Guido Conti, i ragazzi delle due classi hanno scritto racconti, li hanno letti in classe, hanno riscritto e rielaborato i materiali, per poi approdare ad un indice e infine alla costruzione vera e propria di questa antologia. Un lavoro lungo e complesso che ha portato nella scuola un’altra idea di scrittura, che non sia quella del tema o del saggio breve. Questo è il risultato di un lungo sforzo collettivo, per una idea di scuola che si apre alle esperienze più vive del territorio, che vuole mettere al centro i nostri ragazzi. Un libro divertente, ricco di storie che raccontano anche l’immaginario di questa generazione di ragazzi che hanno molto da raccontare e da esprimere.

 Formato 15×21 cm

140 pag.

Euro 10,00

ISBN 978-88-995740-8-6

Santa Giulitta e San Quirico. Il martirio che commosse il mondo antico

“Questo libro è la risposta alla curiosità di conoscere a fondo la storia di un martirio che si diffuse in modo sorprendente nel mondo medievale, entrando con i nomi dei protagonisti finanche nella toponomastica di molte nazioni e nell’arte di piccole e grandi chiese. Mi ha coinvolto particolarmente la vicenda della chiesa di Santa Maria Antiqua in Roma, per il suo grande destino di eloquente presenza nella storia della Chiesa e dell’Arte; lo stesso destino che attualmente, al suo ritorno alla luce dopo una millenaria sepoltura, la pone anche al centro dell’attenzione del mondo culturale, interessato all’aspetto scientifico di comprendere e conservare l’opera d’arte, in particolare quella pittorica. Quanto agli affreschi del martirio che mi hanno commosso tanto da indurmi all’avventura di questo libro, mi basta sottolineare ancora una volta che essi costituiscono un altro primato di Santa Maria Antiqua, in quanto sono l’espressione di un nuovo stile pittorico che segna il superamento degli astratti moduli bizantini e dà l’avvio ad una evoluzione che porta alla grande pittura italiana, concreta ed espressiva.”

Formato 21×30 cm

92 pag.

Euro 28,00

ISBN 978-88-995740-5-5

Bambole di Santa Giuletta

“Bambole di Santa Giuletta” scritto da Loretta Ravazzoli, studiosa e ricercatrice del paese omonimo in provincia di Pavia, ripercorre la storia, la nascita e lo sviluppo delle diverse fabbriche che, a partire dagli anni Trenta, hanno costruito bambole e dato lavoro, nel massimo della loro espansione, a oltre 1000 persone. Marchi come Fata, Liala, Diva, Silba, Alba, Giulietta, Farida, Rossella, Monel e La Monel, Lilly, Miva, Milena, Aldo Milanesi, Valentini Alessandro, Nuova Diva, Liana e Nuova Liana, oggi forse dicono poco ma all’epoca erano all’avanguardia e producevano ed esportavano in tutto il mondo bambole imbottite, poi modellate in cartapesta e infine in plastica e in polistirolo, con una cura nella vestizione e nella creazione, che ne hanno fatto oggi come allora oggetto di collezionismo. Il volume racconta la storia e la nascita di questo particolare distretto delle bambole grazie a Teresio Garbagna e a Luigi Porcellana, due ragazzi che hanno studiato (in un paese dove la scolarità infantile era in crisi perché tutti lavoravano la terra) e hanno rilevato da Milano la realtà industriale presso la quale lavoravano.

 Formato 15×21 cm

100 pag. con un sedicesimo a colori

Euro 18,00

ISBN 978-88-909866-7-3