( +39 ) 0383212285 info@libreriaticinumeditore.it

La nostra novità editoriale

GABRIELE ROSETTI

Un protagonista ritrovato del nostro Risorgimento

Sara Calderoni
cop calderoli

Se è vero che fare letteratura significa, oggi, contribuire anche a costruire il futuro del proprio Paese, esortando a rinnovare la coscienza civile di chi lo abita, è pure vero che la figura del poeta e patriota Gabriele Rossetti (Vasto, 18 febbraio 1783 – Londra, 16 aprile 1854) meriterebbe, più di altre, di uscire dal cono d’ombra cui è stata consegnata. La sua poesia di sdegno e di lotta, il suo impegno di cittadino e intellettuale risorgimentale fu, infatti, capace di guardare alla letteratura come a una delle espressioni morali più alte della civiltà, che ha il dovere di informare di sé le idee, il coraggio, l’autonomia di pensiero, l’ispirazione ai principi di responsabilità e di libertà di ogni cittadino.

Carbonaro durante i moti del 1820 – ’21, monarchico costituzionale e unitarista sul piano nazionale, fautore della fratellanza dei popoli, religioso ma, allo stesso tempo, anticlericale e antidogmatico, esule a Londra, Rossetti sa farci ancora ripercorrere, con la sua produzione poetica, i fatti politici italiani ed europei salienti della sua epoca sullo sfondo del vorticoso alternarsi di rivolte, riforme, concessioni costituzionali e contraccolpi reazionari nei maggiori stati preunitari. Qualità che lo sottraggono allo stretto vestito di poeta facile e di maniera, espressione di una decadenza della cultura, rivalutandone, invece, gli elementi essenziali che lo colgono impegnato in un significativo ampliamento e arricchimento di tradizioni letterarie diverse.Elisabetta Balduzzi

I NOSTRI EVENTI

Sabato 11 Febbraio

vitalismall

alle ORE 17.00
Dubbio è il soprannome che hanno dato a Ernesto Livera, e si addice bene alla sua indole un po’ tentennante. Di solito, infatti, l’Ernesto si lascia prendere dall’indecisione. Una certezza, però, l’ha molto chiara: dai carabinieri è meglio stare alla larga. Perché di «mestiere» fa il contrabbandiere. Avrebbe fatto altro nella vita, ma tant’è, ora campa traghettando stecche di sigarette dalla Svizzera, magari di notte, con una barchetta a motore, bep-bep-bep.E proprio stanotte, con la prua della barchetta, ha urtato il cadavere di una donna. L’ha tirato a riva, poi è andato a chiamare un suo cliente fidato, il medico di Bellano, il dottor Lonati, perché, appunto, lui dai carabinieri preferisce non presentarsi. Ma il mattino dopo, alla riva, il cadavere non si trova più. Eppure Ernesto l’ha visto bene, anche se adesso gli sorge il… dubbio di esserselo sognato. E il dottor Lonati lo sa che Ernesto soffre di questo tipo di allucinazioni fin da quando era un ragazzino. Forse dovrebbe cercarsi un lavoro più regolare. E magari una fidanzata. Il lago però non mente; nasconde segreti inconfessabili, e quando decide che è il momento di rivelarli, non ci sono dubbi che tengano. Viva più che mai racconta una storia sorprendente e misteriosa. Tra ganassate di paese, coincidenze impensabili e colpi di scena, Andrea Vitali scioglie una matassa che ingarbuglia il presente con il passato, la riva di qui con quella di là del lago di Como, fino a chiarire la verità dei fatti. Una verità che però…

Andrea Vitali in campo letterario nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore (Premio Montblanc per il romanzo giovane). Nel 1996 vince il Premio letterario Piero Chiara con L’ombra di Marinetti, ma il vero successo giunge nel 2003 con Una finestra vistalago (Premio Grinzane Cavour e Premio Bruno Gioffrè 2004), romanzo corale e polifonico le cui affabulazioni, ricche di stilemi del linguaggio parlato, coprono cinquant’anni di vita paesana fino ai turbolenti anni settanta. L’immaginario narrativo di Vitali si colloca sulle sponde del lago e racconta una provincia fatta di personaggi comuni e nel contempo esemplari, sulla scia di scrittori come Mario Soldati e Piero Chiara. Tuttavia il medico di Bellano, pur riconoscendo i propri debiti nei loro confronti, preferisce rifarsi soprattutto all’arte di “raccontar storie” di Giovanni Arpino.

Sabato 25 febbraio

9788838935732_0_0_300_80
alle ORE 17.00
Martin Bora, il nobile soldato della Wehrmacht, sente sempre una grande nostalgia quando è costretto a rivedere, nel fuoco della guerra e nel piombo dell’occupazione, i luoghi dove visse la sua dorata gioventù. Siamo a Parigi, nell’autunno del 1940; Bora era stato inviato nella ex Ville Lumière invasa dagli “amabili conquistatori”, per un incarico adatto a un uomo colto come lui: controllare le mosse di Ernst Jünger, il grande scrittore, l’eroe della patria, l’amante della guerra, che però ha col regime di Hitler un infido rapporto. Ma presto, non senza sollievo, lascia la città per una nuova missione. È stata uccisa la moglie bretone, e ricchissima, di un commodoro della Marina del Terzo Reich, per giunta amico del capo supremo dei servizi Canaris, nonché uomo vizioso e dalle molte amanti. In casi come questi le alte sfere si rivolgono a Bora per il suo acume di investigatore, nonostante la sua mente sia troppo libera. In Finistère, Martin rincontra Jünger, che sembra votato a incomprensibili fini, e avvia il suo lavoro affondando lo scandaglio dell’inchiesta nei tanti piccoli fuochi accesi dall’indipendentismo bretone: fatto di tradizionalismo celtico, strani riti, croci calvario e “case maledette”. Ma è la pista giusta? A cosa mira il grande Jünger ? E chi è veramente quello strano bretone, quel prete spretato capace di riaccendere ad uno ad uno tutti i fantasmi da cui il rigido ufficiale sassone è inseguito?

    Conosciamo l'autore

    download

    ROBERTO CENTAZZO

    È autore dei romanzi della serie che ha come protagonista il giudice Toccalossi, pubblicati dai Fratelli Frilli Editori: Giudice Toccalossi, indagine all’ombra della Torretta (2010), Toccalossi e il fascicolo del ’44 (2011), Toccalossi e il boss Cardellino (2012), Toccalossi cerca casa (2013) e Toccalossi e l’impicciona (2015). Sempre con protagonista il giudice Toccalossi, ha pubblicato il romanzo Signor giudice basta un pareggio, scritto a quattro mani con il giornalista Fabio Pozzo (TEA, 2013).

    Il suo libro

    download (1)

    Mescolando con abilità i toni della commedia alle atmosfere del giallo, il secondo romanzo della serie diverte ancora più del primo.
    Sono stati congedati per raggiunti limiti di età, ma hanno ancora ben più di una cartuccia da sparare. Così, l’ex sostituto commissario e vice dirigente della Squadra mobile, Ferruccio Pammattone, l’ex sovrintendente della Scientifica, Eugenio Mignogna, e Luc Santoro, già assistente capo all’Immigrazione, decisi a continuare a rendere difficile la vita ai malviventi e pronti a sfidare le regole, hanno dato vita alla «Squadra speciale Minestrina in brodo». E se all’inizio i loro ex colleghi alla Questura di Genova li hanno guardati storto, una volta brillantemente chiusa la prima indagine, i tre temibili vecchietti sono stati ufficiosamente «arruolati» per risolvere quei casi che, per mancanza di tempo o di risorse, le forze inquirenti lasciano irrisolti. Ecco perché, di fronte a una serie di furti di auto di lusso, che richiamano da vicino un caso relegato da anni nello schedario delle cause perse, il nuovo commissario Lugaro non ha dubbi: se ne occuperanno loro, Pammattone, Mignogna e Santoro, in arte Semolino, Kukident e Maalox. Tra uno schema di parole crociate e una passeggiata sul lungomare di Portofino, una fiera di paese e una gita a Saint-Tropez, i tre si mettono all’opera per smantellare l’organizzazione criminale che da anni metteva in croce Carabinieri e Polizia della Riviera.

    La libreria

    Un mondo da leggere

    La nostra libreria indipendente si differenzia dalle altre per molti motivi. Volete far contenti i vostri bambini e ragazzi? Nel nostro ampio e fornitissimo reparto dedicato a loro si svolgono anche divertenti e frequentatissimi laboratori di lettura, pittura, scultura per sviluppare la creatività al di fuori della scuola. Amate la storia e la cultura dell’Oltrepò e del vostro territorio? La Libreria Ticinum offre un ampio settore di editoria locale, con titoli rari. Siete bibliofili? Noi siamo specializzati in ricerche bibliografiche per soddisfare tutte le esigenze di lettori e studiosi. Amate incontrare gli scrittori? Il nostro apogeo è molto accogliente e ideale per presentazioni che spesso si chiudono con ricchi apericena. Venite a trovarci in via Bidone 20 a Voghera. Seguite le nostre iniziative.

    Casa editrice

    Più valore all’editoria

    La casa editrice, oltre alla pubblicazione dei libri, offre anche una ricca consulenza editoriale e grafica. La nostra decennale esperienza in ambito editoriale nazionale è stata premiata da alcune aziende private che ci hanno scelto per le proprie pubblicazioni: aziende del territorio, negozi storici e musei hanno pubblicato presso la nostra casa editrice con grande successo. Distribuiamo i nostri libri su territorio locale, in diversi punti vendita a Pavia e in tutta la provincia, e in ambito nazionale attraverso i più importanti siti di vendita on-line come ibs o amazon.

    top_five2
    9788838936074_0_0_300_80

    Torto marcio

    Robecchi Alessandro

    Sellerio
    € 15

    Un noir veloce e scanzonato, con sua maestà Bob Dylan come ospite d’onore e il grande Scerbanenco come nume tutelare

    9788856657340_0_0_300_80

    Da Fatima a Medjugorje. Il piano di Maria per un futuro di pace

    Fanzaga Livio

    Piemme
    € 16,00

    Da Fatima a Medjugorje c’è un piano di Maria che va gradualmente compiendosi. È un disegno di salvezza che non può essere considerato solo come un’arbitraria interpretazione di qualche appassionato di apparizioni mariane.

    9788807173172_0_0_300_80

    Lussuria. Peccati, scandali e tradimenti di una Chiesa fatta di uomini

    Fittipaldi Emiliano

    Feltrinelli
    € 16,00

    Ecco i documenti che svelano chi, in Vaticano, tradisce il sesto comandamento.

    9788856656435_0_0_300_80

    Il passaggio

    Connelly Michael

    Piemme
    € 19,90

    Harry Bosch è nato con una missione, quella di cercare la verità e operare per la giustizia. Ma ora che è in pensione questi due obiettivi devono essere accantonati.

    9788806226725_0_0_300_80

    Le otto montagne

    Cognetti Paolo

    Einaudi
    € 18.50

    La montagna non è solo neve e dirupi, creste, torrenti, laghi, pascoli. La montagna è un modo di vivere la vita. Un passo davanti all’altro, silenzio, tempo e misura. Lo sa bene Paolo Cognetti, che tra una vetta e una baita ambienta questo potentissimo romanzo.

    Scelti per voi

    Siete pazzi a mangiarlo!

    Siete pazzi a mangiarlo!

    Miele senza miele, confettura di fragole senza fragole, gamberetti gonfiati ad acqua, tè verde bio impregnato di pesticidi, prodotti tipici locali made in Cina… La confessione-denuncia di un insider delle multinazionali del cibo.
    Un vasetto di miele su due in commercio è di origine straniera, il più delle volte cinese, e spesso non ha visto neppure un’ape, Additivi e sostanze chimiche che non compaiono, legalmente, tra gli ingredienti. Alimenti conservati in confezioni di cartone o plastica riciclati altamente nocivi. Date di scadenza allungate ad arte. Cibi che contengono diserbanti, coloranti nocivi, sporcizie varie, a volte perfino escrementi. Sughi e prodotti con carne di manzo che però all’origine era cavallo. Nonostante il livello di attenzione a ciò che mettiamo nel piatto sia oggi piuttosto alto, i pericoli a cui siamo esposti quando facciamo la spesa sono sempre in agguato. L’industria alimentare è un Far West in cui l’imperativo è: smerciare qualsiasi tipo di prodotto o materia prima, in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo, ottenendo il maggior margine di guadagno possibile. Nessuno come Christophe Brusset, ingegnere che ha lavorato per anni ai massimi livelli delle principali multinazionali del cibo, può svelare i meccanismi allucinanti dell’industria alimentare, dopo esserne stato testimone e complice. Svela i lunghi viaggi delle materie prime da una frontiera all’altra, racconta quali procedure e trucchi si nascondono dietro i prodotti che troviamo sugli scaffali, e ci fa capire che per mantenere le superofferte che tutti rincorriamo, i grandi supermercati costringono i produttori ad abbassare la qualità.

    L'angelo di neve

    L'angelo di neve

    Siglufjörður, cittadina di pescatori nel punto più a nord dell’Islanda, accessibile dal resto del paese solo attraverso un vecchio tunnel, è soffocata dalla morsa dell’inverno. La temperatura è ben al di sotto dello zero, il vento scuote le tegole, e la neve che cade incessante da giorni la fa sembrare un luogo incantato dove tutto può succedere. Finché qualcosa di inaspettato succede davvero. Una giovane donna viene ritrovata in un giardino priva di sensi, in una pozza di sangue. Un vecchio scrittore muore nel teatro locale in seguito a una caduta. Ari Þór, ex studente di teologia diventato poliziotto quasi per caso, si immerge nell’indagine malvolentieri, stretto tra la nostalgia della fidanzata rimasta a Reykjavík e la diffidenza di una comunità che fa fatica ad accoglierlo. In un clima di tensione claustrofobico, dovrà imparare a farsi largo tra l’attenzione morbosa della stampa e i segreti dei residenti, a convivere con le bufere sferzanti e a trovare la strada della verità in un buio senza fine.