UN LIBRO DI RACCONTI AL FEMMINILE TRA REALTA’ E SOGNO

Nadia Mogni racconta un mondo di mezzo tra sogno e realtà, dove tutto si confonde. Un mondo a suo modo crudele, dove la solitudine incombe e dove l’amore è difficile e si trasforma in incubo, ossessione, inseguimento, fuga. La metamorfosi in qualcosa di animalesco non è solo metaforica. A volte è un amore immaginato, a volte è un surrogato, spesso frutto solo di un’illusione o dell’immaginazione. Si legge l’amore di una madre che vince con i punti dei surgelati una bambina, o una donna che ama uno spaventapasseri, c’è una giovane che vuol dare un corpo e un volto ad una voce che non la lascia dormire e diventa incubo, e c’è l’amore sognato sopra un cuscino quasi “magico”.

Guido Conti

Nadia Mogni è nata a Tortona. Nel 1992 esce la sua prima raccolta di racconti intitolata L’illustratore di coriandoli, che, nel 2009 vince il primo premio del 6° concorso letterario internazionale “Autori per l’Europa”. La casa editrice Ibiskos ripubblica con successo la raccolta con il titolo Storie di un illustratore di coriandoli.